SULLE VICENDE INTORNO AL FORTETO Una setta dove l’abuso era la prassi. Una fabbrica di schiavi. La tana dell’orco. Questa era il Forteto, protetto, coperto, finanziato ……..

COMUNICATO SULLE VICENDE FORTETO
Un setta dove l’abuso era la prassi. Una fabbrica di schiavi. La tana dell’orco. Questa era il Forteto. Ma anche un base ed un prototipo.
“Riguardo la relazione stilata dalla Commissione di Inchiesta del Consiglio Regionale della Toscana sugli abusi sessuali e psicologici sui minori affidati al centro Il Forteto restiamo basiti del fatto che questa sia pubblicata solo ora e che per oltre 40 anni siano continuati gli affidi di minorenni strappati alle famiglie d’ origine ad una comunità, il Forteto, il cui gestore era già stato condannato nel 1985 per abusi sessuali su bambini e ragazzi. In sintesi, rileviamo in modo profondamente drammatico quanto segue:
1- che gli abusi sono andati avanti per oltre 40 anni nonostante già dal 1985 i capi della struttura fossero stati condannati per pedofilia.
2- che politici, in particolar modo legati al centrosinistra, e fra di loro spicca Di Pietro, hanno promosso e incentivato questa struttura nonostante le condanne passate in giudicato che gli stessi politici non potevano non conoscere.
3- che le istituzioni europee hanno finanziato per decenni la struttura come anello di una catena di strutture europee dove vengono praticate sistematicamente e incentivate omosessualità e pedofilia.
4- IL FORTETO COME DA GIORNALI E RELAZIONE ERA IN MANO AD UNA VERA E PROPRIA SETTA IN CUI GLI ABUSI ERANO LA NORMA ED ERANO OGGETTO DI QUELLA PRATICA E TEORIA DENUNCIATE COME FATTI OCCULTI E COPERTI DA SEMPRE E RICONDUCIBILI PIU’ IN GENERALE A PRECISI AMBIENTI DI CASTA . GLI STESSI CHE NELLE CIRCOSTANZIATE ANALISI E DENUNCE DEL MAGISTRATO ANTIMASSONERIE PAOLO FERRARO PORTANO DRITTO DRITTO ANCHE ALL’INTERNO DI COMPONENTI DEVIATE DELL’ESERCITO E DI CORPI DI ELITE . Questo dà ragione della circostanza riportata da tutti i giornali ” il Forteto godeva di una serie di relazioni importanti: dal Tribunale dei Minori, ad associazioni, alla Regione Toscana, al mondo della politica ” . Finanziamenti risultano essere stati direzionati alla ONLUS FORTETO da istituzioni bancarie e fondazioni .
Preso atto di tutto questo, Forza Nuova unitamente al CDD-UNIONE hanno deciso di istituire un proprio centro di assistenza a livello nazionale con i propri legali, per ispezionare in maniera casuale e imprevista tutte quelle strutture che in Italia potrebbero essere rientrate, come il Forteto, in questo disegno.

Il centro sarà inoltre a disposizione di tutte quelle famiglie che hanno subito il distacco dai propri figli, e che hanno visto questi ultimi essere affidati, sulla base di motivazioni superficiali, a centri analoghi, per indagare il funzionamento di queste strutture, le quali spesso sono inaccessibili persino alle istituzioni.

Chiediamo, inoltre, che vengano presi provvedimenti immediati per la chiusura del Forteto e per
l’ incriminazione di tutte le persone coinvolte nella vicenda con concreti atti di favoreggiameno e che venga istituita una commissione parlamentare di inchiesta su tutte le strutture alle quali sono destinati i minori.

Un paese civile non può permettere che queste cose accadano nè tantomeno che vengano addirittura protette a livello istituzionale. Forza Nuova farà di questa battaglia una questione di primaria importanza e seguirà la vicenda mobilitandosi perchè vengano puniti tutti i responsabili.

On. Roberto Fiore                                                                                CDD – UNIONE Paolo Ferraro

Un setta dove l’abuso era la prassi. Una fabbrica di schiavi. La tana dell’orco. Questa era il Forteto, la comunità con sede a Vicchio del Mugello (Firenze) i cui componenti erano anche affidatari di minori. L’identikit emerge dalla relazione conclusiva della Commissione d’inchiesta del Consiglio regionale, presentata stamani e approvata all’unanimità dall’assemblea. La Procura di Firenze, tra l’altro, ha chiesto il rinvio a giudizio per i 22 indagati, tra cui il fondatore e presidente della comunità, Roberto Fiesoli per violenza sessuale e maltrattamenti sui minori.

http://www.toscanaoggi.it/Toscana/Forteto-la-Commissione-d-inchiesta-gli-abusi-sui-minori-erano-la-prassi

Forteto: Commissione d’inchiesta, SETTA ED abusi sui minori di prassi» / Toscana / Home – Toscana Oggi | @scoopit http://t.co/7qQYD3aG

LEGGI :: IL COMUNICATO _ è una delle aree sperimentali del progetto denunciato .. del braccio “sociale” del progetto e una delle prove che GRAZie al nostro “nostro” ed altrui lavoro stanno emergendo ..
N.B. La setta era gnostico satanista. I minori venivano “educati ” all’omosessualità come purezza , violentati , e il modulo organizzativo era ripreso dalle Jugenstatds ( credo .. sia giusta l’ortografia) … I militari della Cecchignola e le attività erano tipicamente bisessuali .. E’ lo stesso identico filone .. “paro paro” .. coperto con attività politiche culturali visite di casta e anche coperture universitarie : due primari di psichiatria di Bologna e Firenze che facevano stiudiare IL FORTETO esonerando dalla preparazione ordinaria gli studenti …
ERA LA BASE SPEIMENTALE ED IL MODULO CHE SI DOVEVA DUPLICARE ) un pò come, per la scuola materna. Rignano Flaminio .. Sommando tutto questo a quello che è uscito infine sulla caserma di Ascoli Piceno .. ( dieci tra ufficiali e sottoufficiali rinviati a giudizio .. )

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s