GENOCIDIO ETNICO INFANTILE, PARAFILIA, PEDOFILIA ELITE MILITARI PROGETTI DEVIATI E FRAMMENTI DI CASTE EVERSIVI . CHI DEVE "ACCOMPAGNARE AMOREVOLMENTE" ALLA PORTA CHI ….

GENOCIDIO ETNICO INFANTILE, PARAFILIA, PEDOFILIA ELITE MILITARI  PROGETTI DEVIATI E FRAMMENTI DI CASTE EVERSIVI .
CHI DEVE “ACCOMPAGNARE AMOREVOLMENTE” ALLA PORTA CHI ….

Il genocidio etnico infantile, nei teatri dell’abominio medio-orientale ( Siria e Palestina ), è la criminale e organizzata risposta degli apparati militari e dei corpi di elite,  in “operazioni speciali”; prima ancora di essere la strategia violenta di una distruzione etnica  affidata anche a etnie locali,  comprate od usate in progetti geo politico militari .
La esperienza  sul terreno concreto è stata per lunghi anni assicurata dalle guerre solo apparentemente etniche dell’Africa, ove venivano inviate forze scelte e gruppi ” di pace ”   : lì hanno  visto praticare e anche “studiato “,  violenze inaudite contro le popolazioni e tra popolazioni,  ed in particolare gli eccidi e le inaudite violenze sui bambini . E lì si sono un poco esercitati a sopportare ,  e possono aver necessariamente fatto qualche  pratica,  necessaria a futura memoria . 
Lì era diretta la FALANGE NERA scoperta nel 2006, tra Benevento e Caserta, indagini condotte dalla locale Squadra mobile, finanziata con un milione di euro, e costituita da militari : un corpo nascosto non tecnicamente solo mercenario . 
Il processo condotto a Milano dall’aggiunto Spadaro perse qualche pezzo di prova, sulla matrice eversivo politica occulta , ma ha confermato il fatto storico .  
La commistione tra traffici di scorie radioattive e prodotti residuati tossici e nocivi , i traffici di armi e di stupefacenti, sono il corredo ed il quadro vago e generale, di contorno alle attività deviate,  e la prova che vi è anche di più , su un pericoloso piano inclinato strategico,  fatto di operazioni e finanziamenti sotterranei .
La “occasione” pedo-omicidaria del salto criminale degli eserciti e delle attività coperte, a ben guardare,   è stata “fornita” dal progressivo coinvolgimento di interi popoli e bambini nella giusta lotta per la sopravvivenza , per la propria terra e per la libertà . 

Ma nè i bambini dell’Intifada, ad esempio, nè i loro padri e madri avevano previsto a quale ultimo livello di abominio e crudeltà sarebbero ormai giunti, da tempo, gli invasori e apparati militari “occidentali” mutuando sinanche pratiche ed esperienze di guerre tribali . 

La palestra e formazione è stata gestita sotterraneamente nei  paesi occidentali, e per i corpi speciali in particolare , attraverso veri e propri laboratori di formazione, condizionamento e preparazione dei militari ad operazioni mostruose. Neanche è immaginabile una ipotesi diversa ( selezione di mostri psichici a monte ?!?! ) . 
Chi scrive, invece,   ha rischiato tutto ,per fare  aprire  gli occhi,  anche , su due non certo secondarie concrete palestre , ed  è cosa RADICALMENTE  diversa dal consigliare di leggere un libro su Catie o di Icke. 
Oggi chiediamo formalmente proprio a te una presa chiara univoca ed ufficiale posizione su Cecchignola ed esoterismo e psico-sette militari,  a copertura”anche ” della sorte dei poveri bambini ROM di Roma, immessi in quel circuito infernale . 
E quando metti le foto dei bambini straziati pensa anche un po’ a quel cadavere femminile decapitato , eviscerato e svuotato degli organi con gambe tagliate che è stata messo come un trofeo , e trasportata come una valigetta con fil di ferro, su un prato a poche centinaia di metri dalla Cecchignola a tre giorni dal deposito della nostra denuncia e memoriale a Perugia . 
Chi fa quelle cose fa le cose che tu stessa, ma genericamente, denunci, a colpi di foto, nel mondo,  e per potere fare chi le fà si allena .. lì, e dove altro sennò , o lì replica, in preda a compulsiva follia , ciò cui è stato anche formato,  per attività speciali e deviate, protetto da efficienti e ristretti apparati di psichiatri, magistrati ed altro .
Tutto ” Nel nome” della sicurezza nazionale , o della difesa nazionale , o di insensate strategie eversive di estrema,  usate per confondere ed abbindolare se stessi ed altri,  o ancor meglio in nome  della strategia di caste ed elite anche militari,  per una insensata progettuale distruzione intermedia della morale e del diritto , invertiti,  e per la “presa” finale del tutto ( a fin del bene , sia dato per inteso …. , che ogni atrocità è ammantata del fine magari ultimo buono : magari la distruzione del cattivo capitalismo finanziario mondiale ) .
Essi, tutti fuori dalle regole, del diritto , impuniti ed impunibili,  secondo la etica “savia” di chi vuole dominare con un progetto anche antico e comunque di medio termine e CONCRETO.
Sì,  perché etnie “inferiori” ( i poveri bambini Rom), sono stati da tempo utilizzati ( come carne da rito, esperimento e anche distruzione) e la indagine fiori nel fango due e le tracce indiziarie forti su questo specifico capitolo,  che derivano anche dalle registrazioni della Cecchignola,  hanno ormai svelato quale sorte e quali pratiche riguardavano i trecento bambini ROM e i moltissimi di più dei quali non se ne è mai saputo più nulla .
E la “cultura “ violenta e immancabilmente razziale e NAZI-KOMM che svelano gli stessi militari nella Cecchignola coinvolti, e persino protagoniste secondarie , è ormai frutto di conoscenza DIRETTA diffusa,  inarrestabilmente .
Ho sacrificato tutto anche per questa porzione di verità informativa ( che è altra cosa dalla “verità ” assoluta che NON esiste ),   ricostruita con amore per la gente e per il bene mio, dei nostri figli e nipoti e della umanità intera . 
Sono in giochi valori universali,  e non me ne ammanto ma mi indigno , per la malcelata supponenza, fredda e distratta arrogante condiscendenza di una certa genia complottista infiltrata, dalla seconda metà degli anni duemila nel mondo del web “irretendo” “distraendo” e “confondendo” , per  ben altri compiti da quello che ci siamo dati. 
Non ho inventato io né la etica, né la morale, né la criminalità né i progetti deviati né ne ho scoperto o svelato le astratte categorie o poi  conoscenze fallaci e spesso dolosamente parziali etero-gestite: ma ho portato frammenti centrali concreti, che non servono a fare romanzi e libri ma intelligenza dei fatti ed analisi concrete, esupportati con prove percepibili, vagliabili e verificabili e supportati e contestualizzati da “un” teste.
Di questo “teste”  non dico quì “superlativo” ed “UNICO ”  nella storia di dinamiche di denuncia globale di questo tipo, e non per gli agguati arroganti del ”protocollo perttegolo“,  che lasciano il tempo che trovano, nè per la schiera di tecnici della mente (psichiatri deviati) inferociti, scoperti ed in perenne criminale appostamento contro tante persone perbene incappate nelle cose da celare . 
Questa genia di  criminali sotto specie professionale , in un perenne stato di dissociazione  tra piani e ruoli [ http://cddpsichiatriaepsicologiadeviate.blogspot.it/2013/08/medici-e-psichiatri-in-conflitto-di.html ] ,  vanno ormai perdendo testa e geniale equilibrio del male,  da strateghi autoincartatisi  ed esecutori  oggi malcerti, ma sempre pericolosi per sè e per gli altri.   
Non è più possibile astenersi, nel silenzio, dal prendere NETTA UFFICIALE POSIZIONE su ciò che ho “empiricamente”,   ed in un luogo concreto scoperto, e poi , a spregio del principio di autotutela, diffuso sulla mia pelle, in realtà obbedendo ad un comando etico che non riguarda certo solo  magistrati ed avvocati. 
Nè è più possibile sottacere che quello che ha ricostruito chi scrive delle attività coperte ed estreme nella caserma di Ascoli Piceno è divenuto non solo frutto di una inchiesta giudiziaria militare , ma era indicato nella stessa ordinanza del GIP Cirillo ( che ovviamente non aveva la congerie di elementi di quadro utilizzati da noi, per capire ed inquadrare scenari e dinamiche: ma i giudici  lavorano, a stretto rigor di bazzica, con le macchine fotografiche , immortalano , fissano, zoommano e  congelano in una foto , non usano le videocamere ed i filmati di medio , lungo o retrospettivo periodo,  eppur dovrebbero, per capire  ) .

UNA VICENDA ILLUMINANTE 
La vicenda illuminante di Franco Carlini, tenente colonnello dei Bersaglieri,  coinvolto inizialmente e poi  scagionato in una dubbia vicenda,  e infine vittima del tentativo di azzittirlo con denunce dei medesimi vertici militari che non potevano non sapere della vicenda Carlini, e del teatro grave in cui la iniziativa a danno di questi si erano concretizzate, denota un livello di doppiezza,  e degrado anche, incommensurabili .
Ben coperti di norma militari appartenenti ad apparati di elite ( vera), che si esercitano sulle attività deviate coperte per “fini militari e strategici “, sul Carlini calò il silenzio … ( quello duro, aggettivabile a  doppia “M” ) .



BAMBINI ROM CARNE DA MACELLO SPERIMENTAZIONE E PALESTRA ?! UNO SPACCATO DA CELARE A QUALUNQUE COSTO .
E a chi osasse obiettare un argomento vituperabile sulle vicende più nostrane dico subito : le circostanze che vi siano famiglie e gruppi ROm in degrado e povertà che accettano ( e d’altronde al silenzio che potrebbero opporre ricattati e minacciati permanentemente ?! ), e che sia ipotizzabile scambio in denaro . non hanno  alcuna valenza  critica e non tolgono  nulla.
I bambini africani, siriani e palestinesi si attendono che concretamente vengano tutelati anche i bambini Rom in Italia da chi mette solo foto sul medio oriente insanguinato .
I nostri bambini come  i bambini ROM sono figli di Dio e comunque uguali , come certo lo sono i bambini somali, i bambini siriani, i bambini palestinesi e via dicendo .
Si è tentato di distruggere anche la identità professione e vita de “il ” magistrato Paolo Ferraro, pur di abborracciare una copertura che salvaguardasse  anche decenni di manovre ed accerchiamenti usati nel mondo sotterraneo del controllo progressivo delle istituzioni, da parte di elite militari che in  condivisione gestivano strategie eversive non convenzionali,  per conto terzi soprattutto, ma assaporandone il senso di potenza e la piegabilità anche  a fini squisitamente propri,  di caste selezionate .
E pur di coprire,  ancora saltuariamente eruttano scemenze  gli utili idioti od inutili accattoni infiltrati della controinformazione di apparato ( l’elenco, nomi e cognomi, fatevelo da soli ),  tentando di annacquare, confondere  e confutare ( con argomenti da poveri dementi,  talmente tanto screditati ed inefficienti, da lasciare “basiti“ ).
Ma il silenzio imbarazzato, ed il silenziamento doloso ( controcorrente , visti i nostri risultati diffusivi ) non sul nome e cognome nostro, ma sulla vera natura delle scottanti realtà fatte emergere da noi,  in un duro lavoro di due anni e mezzo, è quello che a sua volta lascia interdetti e indigna.  

APPELLO A ” GIOCHIAMO ALLO SCOPERTO ?!” 
NON E’ PIU possibile non prendere posizione :  invitiamo a dire pubblicamente ciò che sapete e che pensate sulla esatta vicenda di quelle case della Cecchignola , teatro di sperimentazioni , attività di affiliazione , sperimentazione e formazione alla crudeltà violenta “anche ” nei confronti di infelici minori : i bambini ROM,  sui quali tutto si può , dei quali nulla si dice e a danno dei quali tutto sembra giustificabile e possibile.
Sappiamo  che eccederete  dagli ambiti concessi, ma la ipocrisia e il buonsenso comune, nella più fetida interpretazione “politichese” ci hanno stomacato.  


ULTIMA ORA .. ore 20 del 9 dicembre 2013 
SE e dove la polizia fraternizza con il popolo lì nasce il nuovo. Ora attenti tutti alle provocazioni .. Ci risulta che le infiltrazioni sono sistematiche e diffuse . Vigilanza vigilanza vigilanza . Oggi che soffiano venti di libertà, ed in agguato , anche infiltrate , attendono forze che vogliono ribaltare la protesta popolare, gettando la maschera e semplicemente svelando il loro rapporto organico con forze interne alla porzione eversiva e golpista delle caste e ad elìte non certo democratiche, e fortemente intrecciate ad elìte militari, coltiviamo ancora la speranza che la FASE C , con intervento “esterno” sia effettivamente diretta a distruggere le “casematte ” del progetto e potere deviato . 
Paventiamo con amore per il popolo , eventi cruenti che avviino la FASE B, programmata. 
Oggi la FASE A svela una genuina partecipazione popolare e per la prima volta soffriamo e piangiamo per le sorti che sembrano segnare gli eventi … una guerra civile che programmata vedrà agire un apparato a doppia faccia . Che la strada sia illuminata presto dalla ragione del nuovo che deve vincere . 

Paolo Ferraro . 


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 


SCOOP  

 
 

 

 

CANALE VIMEO CDD

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE                        

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s