Una attività orchestrata allo scoperto per distruggere Paolo Ferraro . In troppi sanno chi siano il pessimo autore & company IL TERZO VIDEO AUDIO .

Una attività orchestrata allo scoperto per distruggere Paolo Ferraro. In troppi sanno chi siano il pessimo autore & company IL TERZO VIDEO AUDIO

I tre brevissimi frammenti audio del primo audio video che ascolterete in automatico per pochi secondi  servono a farvi rendere conto immediatamente (voi che lo conoscete personalmente) di chi sia “JESUS FRANCO”.  L’autore di una ennesima e delle più idiote attività di depistaggio denigrazione e diffamazione,  tramutatesi in un flop clamoroso. Nonostante il depistaggio delle indagini tutti coloro che lo conoscono sapranno chi è. 

MALA TEMPORA currunt per l’apparato SETTA .. 

 
 
 

 




QUESTO TERZO VIDEO riguarda una attività di orchestrata diffamazione depistaggio e denigrazioen effettuata in una trasmissione radio di cui avete già letto un resoconto volutamente breve. 
Avremmo tirato fuoti tutto a tempo debito,  presagendo attività di clamoroso ed insensato depistaggio. L’ennesimo ERRORE previsto e puntualmente avveratosi, quasi pilotato dalla nostra capacità professionale di presagire logiche e metodi ( si tratta di mera esperienza e di acquisita consapevolezza della grave mala fede di criminali in colletti bianchi  e della loro sicumera da omuncoli di potere, un potere che hanno divorato divorando la loro stessa lucidità).  Essi ragionano nei seguenti termini malati : esiste solo la verità giudiziaria e truccando la realtà sub specie giudiziaria il gioco è fatto. 

Peccato perchè tutti i magistrati italiani potranno ascoltare e valutare video e VOCE ….

E in una vicenda del genere valgono i fatti e la conoscenza reale … che si sta diffondendo nelle istituzioni … 

Dal video-ascolto della trasmissione radio di cui al video appresso, e  didascalie,  che semplicemente agevolano la attenzione su particolari importanti, si evincono senza possibilità di “utile” dubbio i seguenti dati : 

 
1. Conoscenze del non ignoto interlocutore radiofonico  su attività subite nella mia vita,  ignote a tutti ed  ovviamente caricaturate,  e giudizi personali che possono essere immaginati,  a livello manipolatorio e di distruzione di immagine, solo da chi abbia una qualche conoscenza approfondita personale, non da UN ESTRANEO;
2. linguaggio giuridico, appena il requirente radiofonico si distrae, e tipico … “tipicamente” inequivocabile; 
3. allusione a “sètte cannibale” .. cosa che non ho mai fatto io nè per scritto nè a voce , ma che poteva conoscere od usare come attività di manipolato discredito, solo un addetto “esterno” o “interno”,  che conosca l’oggetto e le questioni reali;
4. il FLOP della relativa operazione è costellato da involontarie ammissioni dei conduttori  Frabetti e Paolo Franceschetti, ammissioni od allusioni che lasciano serenamente presumere che fossero  ben a  conoscenza della persona e della natura e fini dell’intervento ( e il saluto “ciao Paolo .. ciao Paolo” con un tono che parla da solo, saluto che il non ignoto interlocutore elargisce all’avvocato Franceschetti, oltre ad essere la prova fonetica della sua identità,  indelebile,  indica una conoscenza personale e certo non occasionale da post su FB  ;
5. Io personalmente e altre persone che lo conoscono bene lo avevamo riconosciuto senza ombra di dubbio ;
6. Attualmente “sarebbe” uno sfigato sentito a verbale in Umbria  che avrebbe ammesso, ma non poteva sapere nulla di me .. , e ha dichiarato di “conoscermi”,  ovviamente dichiarazione verbalizzata, il che costituisce definitiva prova ; 
7. La attività di incauto e grossolano depistaggio è clamorosa anche perchè la voce della persona che partecipa alla trasmissione, in passaggi anche appositamente evidenziati, è INCONFONDIBILE e qualunque cosa si faccia, essa  verrà o è stata riconosciuta da centinaia di persone ormai vigili ed allertate nel mondo delle istituzioni . 
 
SE poi è la persona che sarà certamente riconosciuta da una fetta di persone notevole, essa risulta nell’ambito del mondo anche giuridico, in contatti da lunga pezza con chi lo lasciava parlare nella trasmissione . I dati li tireremo fuori al momento opportuno solo perchè non servono ora e incidono su altri aspetti ancor più delicati. 

Notate che il non ignoto partecipante alla diretta radiofonica . contraddice, con piglio autoritario, mascherato ovviamente, Franceschetti,  persino sulla versione dei fatti e sottolinea con fare insinuante  ” lo avrà detto il signor Ferraro“,  per indurre ad allinearsi alla sua  versione il co-conduttore della trasmissione. A sua volta Franceschetti fornisce una versione fantasiosa della tempistica e della sequenza dei fatti e delle attività criminali a mio danno . 

A Franceschetti preme la nozione di “immediato strapotere che distrugge istantaneamente”. Al non ignoto interlocutore premeva che non emergesse neanche occasionalmente la esistenza di una diffusione della conoscenza pubblica dei fatti,  e la esistenza ( anche solo la esistenza ) di centinaia e migliaia di articoli scritti sulle vicende,  da terzi . 

 
 
Tutto questo NOVUM PERGAMENTUM (Nuova mondezza)http://cdd5.blogspot.it/2014/03/novum-purgamentum-nuova-mondezza-due.htmlcorrobora il giudizio sul carattere organizzato  e condiviso del tutto,  ed evidenzia,  oltrechè varie partecipazioni a vari livelli,   la  “matrice multipla” delle vicende.    

OBIETTIVO DISTRUZIONE Paolo Ferraro , mutato dopo la registrazione dei fatti della CEcchignola … e la denuncia su quelli , e  divenuto poi pista psichiatrica esplicita, in fretta e furia. 

Una pista ordinaria e sempre esistente però nel sottofondo delle attività criminali di apparati deviati e “condivisi”,  che in sordina preesisteva.  

Ma le vicende risalgono nella fase “attiva” a quando tra il 1992 e il 1995 si temeva che Paolo Ferraro avesse capito la matrice nascosta ed organizzazione,  che abbiamo poi puntualmente fatto emergere, ricostruendo pezzo per pezzo FATTI.  E vi fu una accelerazione  ancor più  quando nel 1996 in un noto paginone articolo su quotidiano Paolo Ferraro denunciò una svolta da associazione ad ORGANIZZAZIONE in una corrente molto “chiusa” di magistrati.

ANNO 1996 articolo sul MANIFESTO
clicca ed allarga per leggere 

UNa svolta  della quale allora non avevo ben compreso tutti gli elementi ma che si spiegava già solo con l’allontanamento di Falcone negli anni ottanta,  e con la indicazione di Falcone come il “nemico”,  che percepii  tra i denti di Gianfranco e di Claudio,  con modalità allusive e non esplicite,  letteralmente incomprensibili , per me. 

Eravamo magistrati e Giovanni era un magistrato come me, come io intendevo e intendo l’essere magistrato. E come lo sono e sono stato. 

GIOVANNI FALCONE : il nemico dell’apparato segreto SETTARIO e DEVIATO incistatosi in Magistratura Democratica.

 
Poi  negli anni a venire sarebbe toccata a qualcun altro. 
 
 


I CASI DELLA VITA Breve sintesi incompleta.


Ogni tappa di queste vicende ( persino  la rottura tra la Canali e la madre, rottura violenta in mia assenza nel luglio del 2002,  al mare in Toscana , e sapete in parte buona di chi parli,  ma alcuni particolari sono riservati ad autorità giudiziarie),  è accompagnata preceduta o susseguita da fatti e dall’avvicinarsi casuale o passare causale .. di personaggi tutti legati a quell’apparato che ovviamente a livello individuale non frequentavo,  prima,  e quasi tutti dopo non avrei certo frequentato.  
Dopo la provvisoria rottura tra Silvia Canali e la madre , vi fù un incontro al mare del settembre 2002 che risultò,  persino all’ingenuo che vi scrive,  strano : in un posto di mare del Cilento, patria della famiglia locale potente cui si era legato mio fratello Marco (massonerie cattoliche ma non ne sapevo nulla allora) , comparirà, venuto dietro a me e immersosi in modo da essere ben visibile (eravamo solo io e lui in acqua ),  un altro magistrato romano della corrente segreta di MD.  E fraternizzerà entrando nella vita familiare mia. Ma sparirà dal 2005 in poi continuando a volte con qualche perdita di stile , a voler apparire come un amico lontano.  Il 2005, l’anno delle prime avvisaglie da me percepite  sul ruolo e sulla effettiva natura della Canali. 
Nel 1996 era comparso due volte nel condominio di Garbatella in cui abitavo da pochi giorni con Silvia Canali in via Costantino 41, il segretario nnazionale di MD Giancarlo Giraldi, imbarazzato dell’incontro, non gradito e non grato dell’essere stato visto mentre usciva di corsa dal condominio.  Era giudice a MIlano, civilista, ma era di Roma e li veniva da sempre perchè vi abitava ancora la madre da sempre . Quella di via Costantino era la abitazione di proprietà della famiglia lato materno della Canali e la abitazione storica di Vallini Fiorella, la madre semi-potente i cui legami poi con mondi politico imprenditoriali minori,  e villa dell’Aventino e su isola esclusiva toscana, verranno mi auguro approfonditi. Come le matrici para comuniste o di elite massonico deviate che accomunano tutti questi personaggi.

In una telefonata con la donna ( Fiorella Vallini ) quando accennai del ruolo nelle mie vicende di appartenenti all’Ordine Militare dei Cavialieri di Malta,  preoccupata mi disse di non dire quel nome  al telefono …… oggi sappiamo il perchè .  


Cosi come appare evidente che   le idee egualitarie ed il socialismo non c’entrano nulla con tutti i personaggi che si affacciano sulla scena . 

E  sempre nel 1996,  ma poi nel 2007: questa seconda volta un incontro assurdamente improponibile come casuale.
Un randez vois casuale con un noto magistrato di MD  ad un tavolino nel 1996 ma “poi”  ad un grill su una autostrada nel novembre 2007. Mi recavo a ricevere una premiazione in Toscana come autore delle importanti indagini sul DOPING amatoriale e non (processo OIL for DRUG) e il magistrato, esperto di Europa ( filo europeista e  conoscitore di lingue) , mi venne dietro mentre salivamo a prendere un caffè : ero in compagnia  della Sabrina della Cecchignola. Due battute su un suo recente problema di cuore ed una curiosa allusione della Sabrina, che lo toccò sulla spalla sinistra altezza scapola,  come se lo conoscesse e  poi disse ” beh presentiamolo alla mia amica X Y ” . Anche questo magistrato,  da me accompagnato una volta a casa, era  di PARIOLI a non molta distanza da piazza Euclide.
E i fatti continuerebbero con  protagonisti delle vicende successive, e con una magistrata che farà intendere che non riusciva più a gestire una sua “missione”, personale, che riguardava me, dicendolo semi-esplicitamente ad altra magistrata con responsabilità politiche di corente romana all’epoca. Fu detto dinanzi a me nella cucina di casa sua (“non ce la faccio a continuare”), il 2 0 3 febbario 1995,  e subito fu interrotta. La destinataria dela frase confessione un pò accorata si frappose tra me e l’altra e disse ”  lasciamo stare ora”. Registrai la insolita allusione ( e di certo c’era un rapporto affettuoso con la donna, ero single e lei dichiarava di essere veramente presa da ciò : ero single e lei, in missione , era “sciaguratamente” innamorata ..?!). Una conferma indiretta arriverà su una isola Pontina il primo weekend della seconda metà di settembre 1995. IL 1995 sarà l’anno da single più accerchiante della mia vita …. e vi è altro, ben più significativo ma .. rinviamo ad altra occasione…. 

E  oggi che sanno ufficialmente che ricordo  .. e leggono , come si sentiranno oggi . che sanno e  che la mia sensibiltà ed intelligente comprensione li travalica … ?!
Essere “buoni” ( mai usato questo termine .. tutti lo sono tendenzialmente , o forse no ?! ),    ingenui e sensibili ha un suo vantaggio  nel lungo periodo, anche se sei l’invidiato accerchiato (inconsapevolmente) e simpatico magistrato di punta di una sinistra giudiziaria in realtà semplicemente fedele a ruolo legge e Costituzione . E un uomo pericolosamente intelligente ed interno a conoscenze che potevano essere “elaborate”. 
Grazie agli  apparati deviati che hanno infine esagerato, all’eccessivo carico di odio del nucleo Canali Vallini, all’urgenza di architettare qualcosa perchè ero uscito alla grande dal precedente accerchiamento (Silvia Canali),  al flop della Cecchignola, al mio sequestro patito nel 2009 , alle tre procedure di dispensa , alle singole e molteplici attività criminali realizzate,  nel tentativo di tappare la bocca a chi scrive, e grazie alla nostra ottima memoria, siamo giunti ancora una ennesima volta molto più vicini al REDDE RATIONEM .  
IL crogiuolo e le matrici del tutto,  che vedono attacchi concentrici su tutti i piani,  sono ormai a conoscenza di tutti con dati prove e con la testimonianza lasciata ovunque del “lavoro” di  Paolo Ferraro. 
Resta da enucleare con precisione millimetrica la organizzazione ed il coordinamento tra i vari piani e  centellinare la sommatoria delle matrici della campagna che preparò  il tentativo di attacco finale. 
SI sa già chi si mosse ed orchestrò,  un pò meno si riesce a capire come possano aver fatto a trarre in inganno criminale anche chi non poteva non sapere chi fosse Paolo Ferraro. E vi è un fondato sospetto di una pista criminologico psichiatrica che stentava a realizzarsi, pur essendo stata accarezzata e costruita sotterraneamente per anni. Demiurgo della stessa il profeta dei crimini insoluti, in realtà lo statrategico gestore di  attività e coperture. 
Quale ruolo abbia avuto nella storia della nostra Repubblica la invenzione e gestione di crimini orchestrati lo abbiamo spiegato più volte. A partire dalla seconda metà degli anni ottanta e comunque certamente dal “mostro” (collettivo)  di Firenze a Emanuela Orlandi e via Poma. Quel crocevia mi fu messo “sotto” nel 1995 ma io seppi dove era ubicata via Poma visivamente solo nel marzo 1996 quando accompagnai in auto la vice procuratore  onorario apprendista avvocato in tirocinio che doveva  fare le sue notifiche “di studio” ove era abilitata al patrocinio:  Silvia Canali,  che quella mattina di ritorno rapido dalla sede degli uffici giudiziari, rientrata in macchina, sbarrando involontariamente gli occhi nel vuoto fece una diretta  allusione all’omicidio di via Poma che io colsi come “esibizionista” … lasciò intendere che lei sapeva bene come era andata . RIPETO : 

Quale ruolo abbia avuto nella storia della nostra Repubblica la invenzione e gestione di crimini orchestrati lo abbiamo spiegato più volte. A partire dalla seconda metà degli anni ottanta e comunque certamente dal “mostro” (collettivo)  di Firenze a Emanuela Orlandi e via Poma. Quel crocevia mi fu messo “sotto” nel 1995 ma io seppi dove era ubicata via Poma visivamente solo nel marzo 1996 quando accompagnai in auto la vice procuratore  onorario apprendista avvocato in tirocinio che doveva  fare le sue notifiche “di studio” ove era abilitata al patrocinio:  Silvia Canali,  che quella mattina di ritorno rapido dalla sede degli uffici giudiziari, rientrata in macchina, sbarrando involontariamente gli occhi nel vuoto fece una diretta  allusione all’omicidio di via Poma che io colsi come “esibizionista” … lasciò intendere che lei sapeva bene come era andata.
me non interessavano le vicende criminali omicidarie, banali. Ero il PM dei reati contro la salute ed un esperto civilista “di scuola”. 
 


Del covo di criminalità “giuridica”,  di sette e 
 
apparati segreti neanche immaginavo …..
“Pesci in ambiente militare , e ..e guarda io però però una cosa di venti anni fa,  che è accaduto un fatto però non .. non mi va di dirlo e lo so che era proprio lui in mezzo ”   ..  https://player.vimeo.com/video/83319003

“Pesci in ambiente militare , e ..e guarda io però però una cosa di venti anni fa,  che è accaduto un fatto però non .. non mi va di dirlo e lo so che era proprio lui in mezzo ” 

La capacità “camaleontica” di  tipologia di  dementi strateghi e dei loro affiliati è notevole,  tuttavia   cede dinanzi ad un intelletto affinato ed alle prove. 
DIMOSTRAZIONE  ne è la GRANDEDISCOVERY. 

Che famiglia avessi io, a mia insaputa, lo sapete .. e di questo, incolpevole, me ne vergogno profondamente. Un eccellente magistrato deve capire di essere circondato da criminali in colletti bianchi e cautelarsi , allontandosi. Me lo chiese un professore amico  di Michele Coiro, dicendomi convinto ed informato ( per conto suo,  ed in modo tale da non lasciargli alcun dubbio )  e con voce serafica e serena:  “allontanati da questa gente” nel maggio 1993 . 

Ma ingenuamente capii che si riferiva solo alla mia prima moglie e famiglia sua nel 1993. Sentii poi, il 4 novembre del 1993 a casa dei mie genitori, appena separato,  una telefonata di mio fratello Marco a mio padre su di me,  in diretta da seconda cornetta, e trasecolai inorridito. 

Ventitre anni di aggressioni celate e attività in danno, ma tutte dovute a “superiore” ragione di Anti-Stato .GIuseppe, Stefano, Agnello, Giovanni, Giancarlo, GIuseppe, DElia, Pierfranco, Giacinto, Cecilia, Rosanna, Marco, Stefano, Valerio, Paolo, Nunzia, GIuseppe,  Giovanni, GIancarlo, Lucia, magistrati vergogna dell’ordinamento costituzionale, 

se  mi guardo allo specchio, questi ventitre anni non me li porto affatto male e sono assai sereno e soddisfatto .. LA MAGISTRATURA VERA E PERBENE HA CAPITO ….. 

UN saluto sereno .. ai willy cojotes .. 

Paolo 

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Novum purgamentum ( Nuova mondezza ) . DUE SCHERZOSI E VIRTUALI CONCORSI PER SDRAMMATIZZARE

Partecipate commentando e valutando ( in astratto ed in anonimo) secondo logica e criteri : è un gioco serio e si chiama accerchiare insieme con intelletto e coraggio il “pergamentum” che si è incistato nel cuore dello Stato ). 
PARTE PRIMA.

Alle 00.05 del 14 gennaio 2014 si metterà  in comunicazione con la trasmissione BORDERNIGHTS  un alias “Marco” che ammetterà di essere l’utilizzatore del profilo fake ” Jesus Franco”.

Il fatto  è avvenuto nella trasmissione condotta dal dott. Fabio Frabetti con ospite permanente e coamministratore del sito FB corrispondente l’avv. Paolo Franceschetti. 
Puntata n. 107 del 14 gennaio 2014, reperibile il podcast sul sito di radio network al link apposito

[http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-107-14-01-2014?utm_source=widget&utm_medium=widget ]

Povero Stato italiano  Marko Giuseppe Jesus Franko e i suoi colleghi agiscono così .

“COME FALCONE OLTRE FALCONE  …PROTOCOLLI (disperati) PER TENTATIVI DI DENIGRAZIONE E DISTRUZIONE DELLA IMMAGINE, ALL’OPERA IN DIRETTA” .
IL “PROTOCOLLO PETTEGOLO” TRA MAFIOSITA’ E MASSONERIA DEVIATA. ABBIAMO INDIVIDUATO  “JESUS + FRANKO” LA  PROFESSIONE INFANGATA E LA  VERGOGNOSA IDENTITA’ .
Povero Stato italiano
 
 

 



Questo il profilo dello Jesus 

 

La accurata analisi dell’intervento del personaggio “ignoto”, coperto da  nick inquietante ” Jesus FRanco” ALIAS “Marco” su facebook , nell’ambito della trasmissione “border nights” n. 107 del 14 gennato 2014 vi lascerà esterrefatti .. 
E’ stato subito chiaro che si trattava di una attività di manipolazione e disinformazione diffamatoria , sin troppo eccessiva e   percepibile oltre ogni dubbio . 
Ed appariva abbastanza chiaro che l’intervento era atteso e che a FRanceschetti era arrivata richiesta di conferma circa la apertura della trasmissione all’intervento programmato già “indicato” . Più in particolare l’avv. Franceschetti chiedeva conferma in corso di trasmissione (al min 113 e 07 sec.) della possibilità di intervento esterno: “Senti Fabio scusa c’è qualcuno che mi domanda se si apre la diretta oggi .. “ 

 
La analisi di quello che vomiterà lo Jesus Franco  va condotta su  quattro piani .. VOCALE, LINGUISTICO CONCETTUALE, COGNITIVO  e TRAMITE LE INTERAZIONI con Paolo Franceschetti .

ANALISI VOCALE FONETICA 

ANALISI LINGUISTICO CONCETTUALE

ANALISI COGNITIVA ( cosa sa o vuol far sapere) 

ANALISI TRAMITE LE INTERAZIONI
 

Nel prosieguo dell’intervento mio e scambio di analisi e informazioni successive , dal  min 143  nel clip audio del podcast sul sito di radio network al link apposito
http://www.spreaker.com/embed/player/standard?autoplay=false&episode_id=3893310

emergerà un ruolo antecedente di ALIAS Marco Jesus Franco e infine verrà fatta ascoltare una registrazione molto interessante della Cecchignola con la voce inquietante e sacerdotale della Katia , i tremiti impauriti della altra donna della Cecchignola, con tanto di colpo di  pistola … tra tremito e tremito,  e un cupo  ” buona notte ” .. che lasciano  aperte varie ipotesi .. ed il  giudizio pubblico sulle volgari farneticazioni denigratorie  e  criminali ( ai sensi art. 595 1° 2° e 3° co. CP ) dello “Jesus + FRanco” .

NE NASCONO ORA ANCHE DUE SCHERZOSI E VIRTUALI CONCORSI PER SDRAMMATIZZARE LO SCHIFO CHE SI AGGIRA NELLA TRASMISSIONE SOPRA E NELL’AUDIO DELLA CECCHIGNOLA  . 



1. DI CHE E’ LA VOCE PRIMO “CONCORSO” 

 
A chi appartiene la voce del”MARCO” con fake  
 
“JESUS FRANCO” che si fa “ammirare ” per dieci minuti nel 
 
primo video audio  sopra ?!! 



2. DI CHE E’ LA VOCE SECONDO  “CONCORSO” 

1A.  DI CHI E’ LA VOCE AL SEC: 41 che dice ” Buona Notte ” ..Concorso a premi. Basta descriverla come timbro , impronta vocale e inflessione per entrare in graduatoria .. ovviamente .. poi ……. chi la riconosce scriva in anonimo … via mail o nei commenti 


1B. DI CHI E’ LA VOCE AL SEC: 41 che dice ” Buona Notte ” ..Concorso a premi. 
Basta descriverla come timbro , impronta vocale e inflessione per entrare in graduatoria .. ovviamente .. poi ……. chi la riconosce scriva in anonimo … nei commenti 
 

 

 














MANCANO ANCORA TRE TASSELLI sul caso FERRARO (e quel che ne viene appresso).

MA ORA SIETE SUFFICIENTEMENTE MATURI ED INFORMATI PER LEGGERE ED ASCOLTARE IN MODO ATTENTO COMPLETO E CONSAPEVOLE : 
 
IL MEMORIALE DEL 7 MARZO 2011 
 
IL DOCUMENTO SU PISTA FAMILIARE E USO ETERODOSSO DEL DIVORZIO ( e allegati ) 
 
LE PROVE AUDIO della CECCHIGNOLA e relative contestualizzazioni 
 
GLI ESPOSTI DENUNCIA MEMORIE AL CSM CHE SMASCHERAVANO GIA’ NEL 2012  LA MANOVRA CRIMINALE SOTTESA E LA IDENTITA’ DI QUESTO PERICOLSO APPARATO DEVIATO 
 
LA LETTERA DI NON DIMISSIONI ( l’opposto di ciò che hanno fatto i tanti magistrati martirizzati in silenzio dall’apparato deviato )
 
 
ORA POTETE SINO IN FONDO CAPIRE DA SOLI QUALE FOSSE LA POSTA IN GIOCO: 
 
PERCHE’ DOVEVA ESSERE DISTRUTTO IL MAGISTRATO PAOLO FERRARO 
 
PERCHE’ OPERARONO DI CORSA IN CONTRO TEMPO PER TENTARE DI ARGINARE LA INFORMAZIONE E DENUNCIA PUBBLICA CHE AVREI SVILUPPATO E CON QUALE ARCHITETTURA CRIMINALE SI MOSSERO 
 
QUALE DISEGNO E GESTIONE DEL REALE POTERE DOVESSERO DISPERATAMENTE NASCONDERE 
 
SE VI FOSSERO IN GIOCO E  QUALI COMPONENTI DEVIATE (  E COME OPERASSERO ) 
 
COSA TEMEVANO CHE POTESSE ANCHE EMERGERE 
 
COME ABBIANO OPERATO NEL SILENZIO
 
COME ABBIANO ATTIVATO LA FINTA CONTROINFORMAZIONE CHE COSTRUIVA IL MITO DI PSEUDO ASSOCIAZIONI CHE COPRIVANO POTERI REALI 
 
E PERCHE’ SOLO PAOLO FERRARO POTEVA ARDIRE E DENUNCIARE RICOSTRUENDO TUTTO E CONTESTUALIZZANDO TUTTO ( SENZA IL TESTIMONE CHE CONTESTUALIZZA LE PROVE OGGETTIVE NON ESISTONO E NON HANNO UN LORO AUTONOMO  SENSO COMUNQUE ) 
 
COME SIANO ARRIVATI A COMPIERE L’ERRORE MADORNALE DI METTERE  IN MANO AL MAGISTRATO PAOLO FERRARO LA PROVA CERTA OBIETTIVA ED INDELEBILE DELLE MANOVRE FATTE E REATI CONNNESSI IN UN CASO EMBLEMATICO 
 
CON QUANTA VOLGARE SICUMERA E VIOLENZA ABBIANO TENTATO DI ARGINARE LA INFORMAZIONE ANCHE A LIVELLO DI CONTROINFORMATORI DI REGIME ATTRAVERSO QUELLO CHE ORMAI IN MOLTI CHIAMANOIL “PROTOCOLLO PETTEGOLO“ ( Derisoriamente) 

QUANTA INTELLIGENZA E SENSIBITA’ INTELLETTUALE IMMISERO NEI LORO DUE STUPENDI SCRITTI LUCIANO GAROFOLI ED ENRICA PERRUCCHIETTI QUANDO ANCORA STAVO CENTELLINANDO PROVE ED ANALISI 
 
 
QUANTO SENSIBILE IMPEGNO SIA STATO MESSO DAI MIGLIORI DI VOI ( per ora ) AVENDO CAPITO BENE E STUDIATO … 
 
PERCHE PAOLO FERRARO ERA ED E’ AMATO E STIMATO DALLA POLIZIA GIUDIZIARIA E DAI MIGLIORI MAGISTRATI NON CRIMINALI E DEVIATI 
 
ORA  AVETE INFINE quindi DAVANTI,  ED ATTRAVERSO ME E LE VICENDE A ME COLLEGATE,  UNO SPACCATO CRIMINALE DI POTERI DEVIATI CHE APRE LE PORTE A TUTTO QUELLO CHE DI CERTO ED INDICIBILE ABBIAMO INDICATO E ANALIZZATO  COME DIRETTI TESTIMONI. 
 
UN ORDITO CRIMINALE PLURIENNALE :
IL CASO FERRARO I SILENZI COLPEVOLI O CRIMINALI 
UN BEL GUAZZABUGLIO INTERAMENTE DISTRICATO
RITROVANO NOTIZIE PREZIOSE SULLA INDAGINE FIORI NEL FANGO
IL RUOLO CRIMINALE E MALATO GIOCATO  DA UNA FETTA DI MAGISTRATI DEVIATI DELLA PROCURA DI ROMA CHE AVEVA TUTTO DA PERDERE SE FOSSE USCITO FUORI QUELLO CHE AVEVANO COMBINATO , A PARTIRE DA PAOLO FERRARO 
E qui un ringraziamento non alla rosa ma alla Margherita 
 
TRE  TASSELLI  MANCANO  ANCORA . 
 
PRIMO. 
IL RUOLO CENTRALE CHE EBBE DAL 2006  UNA SORDIDA POLITICA DI DIFFAMAZIONE SOTTERRANEA  PREPARATORIA E FINALIZZATA ALLA TRAPPOLA POI DELLA CECCHIGNOLA,  COSTRUITA A MISURA DELLA OPERAZIONE IPOTIZZATA E GESTITA POI ( COME ALTRE TUTTE VISTE ED EVITATE,  TALVOLTA ANDANDO INCONTRO PER CAPIRE MEGLIO ) . 
QUESTO RUOLO RISALE AD UNA DONNA CHE AVEVA QUESTO ANTICO COMPITO E CHE E’ STATA ATTIVATA QUANDO SI SAPEVA CHE STAVO CAPENDO ANCHE IL SUO RUOLO NEL GIUGNO 2006 E CHE NE AVEVO RICOSTRUITO PASSATI E PERCORSI A PARTIRE DA VILLE DELLA TOSCANA NELLA SECONDA META’ DEGLI ANNI OTTANTA, PASSANDO POI AFFIANCATA DALLA SORELLA PER L’ENTE TURISMO ITALIANO, AMBIENTI DI VIALE LIBIA E NOMENTANA PORTA PIA , LA VIA DEGLI UFFICIALI GIUDIZIARI DI ROMA , LO SPIONAGGIO ( spettegolaggio con chi stava ad aspettare informazioni ) IN CASA DI UN  ESPERTO DI POLITICA INTERNAZIONALE PER BENE . 

SECONDO
COME SIA POTUTO ACCADERE CHE QUESTA ATTIVITA’ SUPPORTATA DA DUE MAGISTRATI CRIMINALI ABBIA CREATO UNA PIATTAFORMA DI SOSPETTO ARTIFICIALE E  ABBIA INDOTTO IN INGANNO ANCHE ALCUNI MAGSITRATI, CHE NON QUALIFICO COME MERITEREBBERO,  E COME SI SIA SALDATA UNA ANTICA RIVALITÀ’ ED UN ANTICO ODIO CHE HA FUNTO DA COPERTURA A TUTTE LE CRIMINALI ATTIVITA 0’POSTE IN ESSERE . 

TERZO 
IL CONTENUTO DEL  DOSSIER COSTRUITO DI CORSA NELLA PRIMAVERA DEL 2011 USANDO FAMILIARI DEVIATI E CARTE E MENZOGNE STRUTTURATE DELLA CUI ESISTENZA NASCOSTA SONO RAGIOBNEVOLMENTE CERTO ( SENNO’ NON SI POTREBBE SPIEGARE LA RETICENZA E OMERTA’ CHE HO PERSONALMENTE RISCONTRATO IN PERSONE LEGATE E COLLEGATE A QUESTO APPARATO: ESSE NASCONDEVANO IL DIPIU CHE DEVE EMERGERE ). 
 
PER I PUNTI UNO ,  DUE O TRE HO CHIESTO AD AUTORITA’ GIUDIZIARIA  DI INDAGARE  A FONDO. 
Una qualunque magistratura inquirente concretamente e personalmente individuata non puo permettersi che una operazione cosi’ smaccata e clamorosa vada in porto, irreversibilmente , a vaso scoperto,  qualunque ne sia la  “area” motrice e persino lo scopo, se non creando i presupposti della propria futura distruzione e ricatto e nessuno può  esser certo di sottrarsi un giorno. 
Hanno esagerato da ogni punto di vista possibile ed immaginabile e lasciarli impuniti , anche quando sbaglino così in modo marchiano e pacchiano a livello esecutivo,  sarebbe un errore. 
La prossima volta che faranno sennò ?! 
 
 
DIMENTICAVO : 
GLI SNODI INSOLUTI DELLA STORIA DEL NOSTRO PAESE ANALIZZATI E INDICATI IN DECINE DI CONFERENZE HANNO ORA UNA ESPLICITA ARGOMENTATA CHIAVE DI LETTURA CHE NASCE DIRETTA DALLE PROVE DEL CASO PAOLO FERRARO, E DALLE SUE DIRETTE CONOSCENZE, ANCHE  
STA TUTTO A PORTATA D’OCCHIO sopra ,,, 
 
Je la avrò fatta ?! 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s